• logo_ pes 1
  • logo_ cag 1
  • logo_pes2
  • logo_ cag2
  • logo_pes3
  • logo_cag3
  • logo_pes4
  • logo_ cag4
  • logo_pes5
  • logo_cag5
  • logo_pes6
  • logo_cag6
  • logo_pes7
  • logo_cag7

Menu Principale

 praying man

getmedia

 

NOTIZIE           gif-animata-oggetti-giornali 56776

good-news

Risorse

Contatore Visite

Oggi5
Ieri15
Settimana5
Mese316
Tutti164844

L'animale con più occhi

 

 

 

 

libellula

 

L’animale con più occhi è la libellula, ne possiede circa 28.000, che formano 2 occhi più grandi, detti composti.

Gli occhi composti degli insetti e dei crostacei sono costituiti da più unità ottiche autonome (dette ammatidi) che si coordinano per dare luogo alla cosiddetta visione “a mosaico”. 

Il maggior numero di unità di trova nelle specie che cercano il cibo e il partner volando, e il record spetta alle libellule che possono averne fino a 28.000. E' veramente curioso pensare che un animale come la libellula possa avere 28.000 occhi, per noi credenti il pensiero non può che andare all'onniscienza di Dio; se la libellula con tutti questi occhi ha una vista e uno specchio di visione acutissimo, come se nulla sfuggisse al suo sguardo, allora perchè dovremmo meravigliarci del Signore quando dice che Egli è onnisciente, che vede ogni cosa, e sa ogni cosa, e non c'è nulla che non sia sotto il suo sguardo attento e vigile? Davanti al Signore anche le tenebre sono luce, come dice il Salmista: “Le tenebre stesse non possono nasconderti nulla...” (Salmo 139:12).

Register to read more...

SOLE FERMATI

 

 

 

 tramonto-arera21

 

Al Signore ogni gloria! Ci soffermeremo su un passo della Parola di Dio particolarmente avvincente e curioso, un episodio che troviamo descritto nella Bibbia nel libro di Giosuè, quando avvenne che il sole si fermò in seguito al grido e alla preghiera di Giosuè: “Allora Giosuè parlò al Signore, il giorno che il Signore diede gli Amorei in mano ai figli d'Israele, e disse in presenza d'Israele: <<Sole, fermati su Gabaon, e tu, luna, sulla valle d'Aialon!>> E il sole si fermò, e la luna rimase al suo posto, finchè la nazione si fu vendicata dei suoi nemici...E il sole si fermò in mezzo al cielo e non si affrettò a tramontare per quasi un giorno intero” (Giosuè 10:12/13).

Facciamo notare che dal libro "Le vie del Signore nella Bibbia" di Anna Maria Cenci - volume 2 - pagine da 40 a 43 - Edizioni Carroccio: “Il professor C.A.L. Totten, definito come eminente scienziato dell´università di Jale, scoprì un giorno mancante nel tempo solare e confermò con processi astronomici particolari gli eventi riportati nel racconto biblico.

Register to read more...

S.R. - L'elmo

 

elmo

 

L’argomento in esame è tra i più importanti in assoluto, poiché comporta il coinvolgimento di tutta la nostra persona come credenti in Cristo, poiché interessa tutto l’intero nostro essere e, in alcuni casi, un’intera esistenza. Parleremo dell’elmo, una delle parti dell’armatura descritta dall’apostolo Paolo alla chiesa di Efeso, in cui invita i credenti ad usare quelle che sono le risorse che Dio ha donato. Ogni credente è chiamato ad indossare l’elmo per far fronte alle varie lotte e alla guerra spirituale nella quale è coinvolto.

Inizierò nel citare uno dei versetti statuari a riguardo: “ Poiché, come pensa nel suo cuore, così egli è…”(Proverbi 23:7, versione King James)

Register to read more...

Canterò...Salmeggerò al mio Dio

Salmeggero

 

Tutti noi conosciamo come, in modo particolare nell’Antico Testamento, viene dato ampio spazio al servizio della lode accompagnato dal canto e dagli strumenti musicali, “…quattromila celebrino il Signore con gli strumenti che io (Davide) ho fatti per celebrarlo” (1Cronache 23:5,30). “Tutti questi erano sotto la direzione dei loro padri per il canto della casa del Signore, e avevano cembali, saltèri e cetre per il servizio della casa di Dio. Erano sotto la direzione del re, di Asaf, di Iedutun, e di Eman (tre dei principali capi cantori della musica sacra, che assistevano Davide). Il loro numero, compresi i fratelli istruiti nel canto in onore del Signore, tutti quelli cioè che erano esperti in questo, erano duecentottantotto” (1Cronache 25: 6/7).

Register to read more...

S.R - ATTACCATI A LUI!

ATTACCATI

 

Qualcuno ha detto: “come i cardini tengono la porta, così le prove tengono l’uomo”. Questa affermazione attesta una verità profonda, a cui credo sia bene porre mente, per disporre il nostro modo di pensare nel migliori dei modi nelle varie situazioni della vita. Dobbiamo comprendere che spesso le prove hanno un solo scopo, quello di tenerci più vicini al Signore, più attaccati a Lui! Credo che la nostra mente abbia bisogno di alimentare questa visione e prenderne atto, se vogliamo che le prove compiono quella disciplina necessaria alla nostra vita. Il Signore non permetterà che le prove ci mettano k.o. e ci atterrino irrimediabilmente: “Noi siamo tribolati in ogni maniera, ma non ridotti all’estremo; perplessi, ma non disperati; perseguitati, ma non abbandonati; atterrati ma non uccisi” (2Corinzi 4:8/9); ma come i cardini tengono attaccata e diritta una porta ad un muro così possiamo dire riguardo le nostre prove che hanno lo scopo di mantenerci ritti ed in piedi davanti al Signore; “Nessuna tentazione vi ha còlti, che non sia stata umana; però Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre forze; ma con la tentazione vi darà anche la via d’uscirne, affinché la possiate sopportare” (1Corinzi 10:13).

Register to read more...

Subcategories

rif

 

"Benedetto sia il Dio e Padre del nostro Signore Gesú Cristo, che nella sua grande misericordia ci ha fatti rinascere a una speranza viva mediante la risurrezione di Gesú Cristo dai morti, per una eredità incorruttibile, senza macchia e inalterabile. Essa è conservata in cielo per voi, che dalla potenza di Dio siete custoditi mediante la fede, per la salvezza che sta per essere rivelata negli ultimi tempi. Perciò voi esultate anche se ora, per breve tempo, è necessario che siate afflitti da svariate prove, affinché la vostra fede, che viene messa alla prova, che è ben piú preziosa dell'oro che perisce, e tuttavia è provato con il fuoco, sia motivo di lode, di gloria e di onore al momento della manifestazione di Gesú Cristo. Benché non l'abbiate visto, voi lo amate; credendo in lui, benché ora non lo vediate, voi esultate di gioia ineffabile e gloriosa, ottenendo il fine della fede: la salvezza delle anime."

1Pietro 1:3-9

   modulo via

Perle di Saggezza

Chi si abitua alla fede ci crede, e non può più non temere l'inferno, e non teme altra cosa."

                                                          Blaise Pascal  

 

 

                                               calendario

                                                  Riflessioni dal Calendarietto

Rifletti con un'immagine