• logo_ pes 1
  • logo_ cag 1
  • logo_pes2
  • logo_ cag2
  • logo_pes3
  • logo_cag3
  • logo_pes4
  • logo_ cag4
  • logo_pes5
  • logo_cag5
  • logo_pes6
  • logo_cag6
  • logo_pes7
  • logo_cag7

Opera carceraria

Fossombrone

fossombrone

 

Nel mese di giugno del 2018 un detenuto mi fece giungere una lettera in cui mi chiedeva la possibilità, insieme ad altri due detenuti, di avere degli incontri per studiare la parola di Dio e per la preghiera. Grazie al Signore, in seguito a questa richiesta, ho iniziato a tenere degli incontri con chi nel carcere di Fossombrone ne faceva richiesta, carcere di media e massima sicurezza. Ed è così che tutti i martedì come ministro di culto incontro i carcerati nel tenere lettura, studi biblici e preghiera. L'evangelo brilla anche in questo luogo, insieme alle s.lle di AED lavoriamo perché il Signore possa cambiare, trasformare le vite di quanti lo desiderano.

 

 

Pesaro

 foto carcere

 

Ringraziamo Dio per aver aperto la porta del carcere di Pesaro-Villa Fastiggi all’Evangelo: “Perché qui una larga porta mi si è aperta a un lavoro efficace, e vi sono molti avversari” (1Co 16:9- Atti 14:27- 2Co 2:12-Col 4:3- Ap 3:8).

In seguito alle continue preghiere, Dio ci ha concesso di poter iniziare un opera nel carcere di Pesaro-Villa Fastiggi, con un lavoro fatto di colloqui e volontariato con i carcerati. Continuiamo fratelli a pregare per quest’opera: “Ricordatevi dei carcerati, come se foste in carcere con loro; e di quelli che sono maltrattati, come se anche voi lo foste!” (Ebrei 13:3- Matteo 25:31/46).

Dal mese di ottobre 2016 si è iniziata un’opera di assistenza spirituale all’interno del carcere di Pesaro con colloqui nelle varie sezioni del carcere, un lavoro in primo luogo umanitario sotto molti aspetti e poi successivamente spirituale, verso il quale hanno bisogno di essere convogliati i carcerati che fanno richiesta di tenere colloquio con il ministro di culto della Chiesa Evangelica, affinché il Signore Gesù possa operare nelle loro vite attraverso il mezzo principe, la Parola di Dio, che può spezzare le catene del peccato e renderli liberi anche in un luogo circondato da mura, sbarre di ferro, filo spinato e cemento “Se dunque il Figlio vi farà liberi sarete veramente liberi”(Giovanni 8:36). Non sono pochi nemmeno i figli di credenti provenienti da diverse nazionalità che si trovano incarcerati per non aver ascoltato i consigli dei loro genitori, soprattutto nel non avere seguito il loro esempio ed aver accettato il Signore Gesù come loro personale Signore e Salvatore e nel rimettere a Lui la propria vita. Dopo tre anni di preghiere il Signore Gesù ha aperto le porte alla testimonianza dell’evangelo anche in questi luoghi. Attualmente stiamo operando con colloqui individuali per quanto riguarda il ministro di culto e lavoro di gruppo in collaborazione con AED (Assistenza Evangelica Detenuti), nel carcere di Pesaro-Villa Fastiggi, i colloqui fatti di dialogo, lettura, meditazione della parola di Dio e preghiera, per quanto riguarda il volontariato, alcune nostre sorelle che fanno parte di AED, operano all’interno sia del carcere di Pesaro che in quello di Fossombrone con lavori attualmente di sartoria, decoupage e cineforum.

 

rif

 

"Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; e chiunque vive e crede in me, non morirà mai. Credi tu questo?"

Giovanni 11:25-26

   modulo via

Perle di Saggezza

Non puoi impossessarti della salvezza per Grazia tramite qualsiasi mezzo che non sia la fede. Questo carbone ardente tolto dall'altare necessita delle molle d'oro della fede con cui portarlo."

                                                          Charles H. Spurgeon  

 

 

                                               calendario

                                                  Riflessioni dal Calendarietto

Rifletti con un'immagine